Month: marzo 2017

Ristorante Madre: un giardino nel cuore di Roma

Oggi voglio raccontarvi di un ristorante che vi farà innamorare, sto parlando di Madre. Madre nasce all’interno del Luxus Hotel, nel cuore del quartiere Monti a Roma, da un progetto dell’architetto Danilo Maglio e dell’imprenditore Renzo Valeriani che hanno deciso di dare nuova vita al palazzo che ospitava l’Università Pontificia. Ringraziamo tutti in coro il giorno in cui hanno deciso di farlo! Se non avete mai mangiato in un giardino al contrario, e non credo, vi consiglio di entrare in questo salottino dove la luce del sole entra filtrata dalle piante che scendono dall’alto e dove poter assaporare piatti che uniscono tradizione italiana e sapori latini.

Smashbox e i suoi always on lipstick

Io sono quella eternamente indecisa, complicata, sempre alla ricerca del dettaglio che mi faccia sentire in linea con l’immagine che di me ho nel cuore e nella mente. Non è facile, per chi come me è nata in un pomeriggio caldo d’estate sotto un segno di fuoco, ribelle e con una forte personalità! Il mio viso racconta la mia storia e trovare un make-up che lo esalti e lo rispetti non è stato affatto facile, ne ho provati tanti, nella vita e nel lavoro ma, le parole che escono dalle mie labbra hanno tutto un altro sapore da quando si sono incontrate con Smashbox e con i suoi always on lipstick. Sto parlando di un rossetto che non solo mantiene perfettamente il suo colore e la sua intensità per 8 ore, senza il minimo cedimento, ma che mantiene anche morbide e idratate le labbra grazie agli oli essenziali di cui è arricchito, come girasole, albicocca e jojoba.

Amsterdam – Un weekend fra mulini e tulipani

Ed eccomi di nuovo qui a raccontarvi uno dei viaggi dell’ultimo momento, dis-organizzati al volo, con un bagaglio condiviso e tanta voglia di nord Europa! Ormai l’ho detto in tutte le salse, amo i cieli bianchissimi, le lucine che riflettono sull’acqua e le casette colorate. E allora quale città più perfetta di Amsterdam?Abbiamo scelto di partire proprio all’ultimo momento e ovviamente di voli diretti neanche l’ombra, quindi ci siamo dovuti accontentare di prendere quello per Eindhoven, per poi salire su un pullman che ci avrebbe portati direttamente ad Amsterdam. Probabilmente starete pensando “Che tour de force!”, che è esattamente quello che ho pensato io prima della partenza, e invece non è stato così, perché i mezzi di trasporto olandesi sono i più efficienti che abbia mai visto nella mia vita e, vi assicuro, che prima di smettere di prendere l’aereo, qualche viaggetto l’ho fatto anch’io! Comincia così il nostro viaggio della speranza (più avanti capirete il perchè). come si dice? Ciak, motore azione? No dai, stavolta, pronti partenza VIA! Come sapete ho paura degli aerei …