Lifestyle, Travels
Leave a comment

Miss Clara Hotel e Nobis, design a Stoccolma

L’ultima volta in cui sono stata a Stoccolma è stato 10 anni fa o forse più; ricordavo fosse freddissima ma non così tanto. I tetti imbiancati, il ghiaccio che ci mostra un suggestivo fermo immagine Del Mar Baltico, il cielo che improvvisamente si tinge di bianco e fa fioccare neve in ogni dove.

La bianca Stoccolma

Nonostante tutto non esiste per me momento migliore per godersi Stoccolma se non nella sua veste più tipica: il gelo. Stavolta lo abbiamo sfidato davvero, perché ad accoglierci abbiamo trovato temperature polari che variavano dai -10º per arrivare ai -18º.

Il nostro soggiorno doveva durare 3 notti che si sono trasformate in 4 a causa della neve che ha impedito agli aerei di partire. In quei giorni ha nevicato tantissimo ovunque, persino a Roma, quindi immagine a Stoccolma quanta ne sia venuta giù!

Gli svedesi lo sanno bene e proprio per questo sono ben organizzati, come in tutto del resto, e mantengono le loro strutture caldissime e accoglienti. E se c’è una cosa che proprio gli riesce bene è la cura dei dettagli.

In Scandinavia le ore di luce sono poche, il sole tramonta presto in inverno, e questo è sicuramente uno dei motivi per cui il bianco e’ il re indiscusso dello stile svedese, al quale per dare più calore, viene abbinato il suo contrario: il nero.

Il nostro Miss Clara Hotel, situato nel quartiere di Normmaln, a pochi minuti da Gamla Stan, centro di Stoccolma, ci ha sorpresi non solo per la sua bellezza oggettiva, ma anche e soprattutto per l’accoglienza e l’ordine dei suoi dettagli. Se poi ad attenderti trovi una barretta di cioccolata,  il tuo hotel diventa subito un pezzo di cuore.

dolce benvenuto

Lavinia Guglielman risveglio al miss Clara Hotel

Lavinia Guglielman risveglio al miss Clara Hotel

La prima cosa che faccio solitamente è scostare un po’ le tende della finestra per scoprire quale vista sarà lì ad attendermi; la nostra camera affacciava sulle vie svedesi ricolme di neve. Dal quinto piano si poteva vedere benissimo la cupoletta di una chiesa trafiggere il cielo innevato.

stoccolma sotto la neve

vista dal Miss Clara Hotel

Solitamente mi piace approfittare del room service, soprattutto per la colazione, ma il bar dell’hotel era troppo carino e accogliente per non passarci un po’ di tempo.
E un fiore sul tavolo non mancava mai.

il bar in tipico stile nordico

colazione

Una bella colazione al Miss Clara

colazione internazionale

il buffet salato

Come vi dicevo Stoccolma e’ davvero freddissima e uscire di sera è praticamente impensabile, infatti gli svedesi stessi si concedono magari un aperitivo dopo il lavoro, per tornare a casa ad un orario decente.

un po’ principessa

Proprio per questo, siamo rimasti spesso a cena in hotel, anche perché sia il suo ristorante che la pizzeria sono super buoni!

Il Miss Clara’s Hotel ha due ristoranti, Giro’s Pizzeria e Miss Clara’s Restaurant. Ovviamente molto diversi, Giro’s Restaurant e’ rinomata come la pizzeria napoletana piu’ buona di tutta Stoccolma, semplice e informale ma molto  curata nei dettagli (dopotutto siamo in Svezia). L’unicità del servizio e la cordialità del personale ci hanno regalato momenti divertenti e rilassanti. La pizza che ho scelto? Margherita con bufala naturalmente, la mia preferita. Eccezionale!

pizza napoletana a stoccolma

la pizza napoletana piu’ buona di Stoccolma

So che la pizza andrebbe mangiata accompagnata da un boccale di birra, ma a quello ha pensato Dino. A me non togliete il vino!

Da Giro’s

Per tutta la giornata successiva ha continuato a nevicare ininterrottamente, freddo polare, vento che tagliava il viso e la voglia di calore e’ tornata a farsi sentire.

Quando hai tutto quello di cui hai bisogno a pochi passi da te, non hai voglia di andare piu’ lontano. Soprattutto quando fuori ci sono -15 gradi. 

Al Miss Clara’s Restaurant ci hanno accolti con un calice di champagne, una bollicina non sta mai male e che, soprattutto, non si rifiuta mai!

A seguire abbiamo provato tanti piatti sfiziosi tipici svedesi e non.

le pietanze sfiziose del Miss Clara’s Restaurant

vino anyone?

Se avete mai avuto modo di provare la cucina svedese (non vale quella di Ikea!), avrete sicuramente notato che il salmone è un ingrediente fondamentale nei loro piatti.
Degustano salmone a qualsiasi ora del giorno e della notte rendendo me una persona sicuramente assai felice. E ovviamente non potevamo non assaggiarlo nel nostro hotel del cuore.

Come vi ho detto, il nostro soggiorno ha avuto un piccolo incidente di percorso a causa del maltempo; infatti quando ormai eravamo praticamente all’aeroporto ci e’ arrivato un (s) piacevole messaggio della nostra compagnia aerea che ci comunicava che il nostro volo era stato cancellato.

Il primo volo per Roma sarebbe partito il giorno dopo nel tardo pomeriggio ed e’ così che, armati di santa pazienza, siamo tornati in citta’. Ho sempre pensato che per ogni cosa che ti viene tolta, un’altra ti viene regalata. Questo per me vale dalle grandi cose della vita a quelle piu’ piccole.

la vita e’ un cerchio

E qui faccio un passo indietro al primo giorno a Stoccolma: avevamo sbagliato hotel andando al Nobis, fratello maggiore del boutique hotel Miss Clara. Abbiamo colto quello come un segno del destino e prenotato al volo l’ultima camera disponibile  proprio al Nobis Hotel.

A Stoccolma gira voce che io sia golosa, perche’ anche qui ho trovato dei tartufini al cioccolato che ho assaporato fra le luci soffuse e un filo di lounge music durante un bel bagno caldo. E fuori nevicava.

Nobis Hotel

La vista del nobis hotel

 

In ogni viaggio, se torno indietro con la mente, c’e’ qualche imprevisto che cambia le carte in tavola. Quello che puo’ sembrare un inconveniente scomodo, cambiando punto di vista, si puo’ rivelare l’occasione per mettersi in gioco e, perche’ no, anche divertirsi.

Ciao Stoccolma, speriamo che non passino altri dieci anni!

la neve accompagna la felicita’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *